ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish
Versione normale Versione Ipovedenti

LEGGENDA
leggenda mobilità Mobilità
Esigenze dell'utenza: chiarezza di informazioni, autonomia dei movimenti, minimo sforzo fisico sicurezza e comfort 

leggenda vista
Vista 
Esigenze dell'utenza: chiarezza di informazioni autonomia dei movimenti, minimo sforzo fisico garanzia dell'orientamento, sicurezza e comfort 
leggenda udito
Udito 
Esigenze dell'utenza: chiarezza di informazioni autonomia dei movimenti, minimo sforzo fisico garanzia dell'orientamento, sicurezza e comfort 
leggenda gusto
Gusto 
Esigenze dell'utenza: chiarezza di informazioni sulla composizione dei cibi, disponibilità di cibi specifici, possibilità di personalizzare orari per pasti possibilità di personale medico reperibile, sicurezza e comfort 

verde accessibile Accessibile
giallo accessibile parzialeAccessibile parziale
rosso non accessibileNon accessibile
grigio informazioni mancantiInformazioni mancanti
Museo Regionale di Adrano

Bene Storico 
Sicilia , Catania , Adrano

Le nostre valutazioni di accessibilità del bene

udito livello tremobilità livello duevista livello treristorazione livello due

Orari:
da martedì a sabato 9.00 – 19.00
domenica e festivi 9.00 – 13.00
lunedì chiuso


Biglietteria:
Biglietto unico Museo di Adrano ed Area archeologica delle Mura dionigiane € 4,00 intero € 2,00 ridotto

Recapiti:
Tel.:+39 095 7692660
Fax:+39 095 7602608
E-Mail:urp.parco.archeo.vallesimeto@regione.sicilia.it




Museo regionale all’interno del Castello Normanno di Adrano distribuito su quattro piani oltre a terrazza non accessibile ai portatori di handicap su sedia (camminamento di ronda non superiore a cm. 60/70) e vano ascensore attualmente sino a due piani (terra e primo).
Accesso esterno a raso di strada con parcheggio riservato (due/tre stalli auto).
Audioguide per info sia su sistema vocale (per non vedenti) sia su testo scritto (per non udenti) con possibilità di traduzione simultanea se presente accompagnatore LIS.

Percorso tattile per non vedenti:
Il progetto prevede un percorso guidato dalla preistoria all’età medievale, con la possibilità di toccare oggetti originali, preventivamente individuati e scelti, ascoltandone la descrizione fornita da un archeologo del Museo.

Per l’attività è richiesta la prenotazione da effettuare presso la Soprintendenza Beni Culturali e Ambientali di Catania, via L. Sturzo 62, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00, tel. 095 7472275/095 7472268 o attraverso il sito internet inviando una e-mail all’indirizzo soprict.uo13@regione.sicilia.it

Scheda compilata da:
Arch Nello Caruso Dirigente Responsabile del  Museo Regionale di Adrano (nello.caruso@regione.sicilia.it)




Informazioni turistiche
Il Museo è ospitato nel Castello Normanno, un imponente edificio ubicato al centro della piazza principale della città di Adrano (Catania).
Esso espone materiali provenienti sia da scavi regolari che da recuperi occasionali relativi al territorio adranita e ad altre aree della Sicilia centro-orientale, essendo stato, nel passato, luogo di raccolta anche di materiali provenienti da zone diverse da quella di Adrano.
Accanto alle raccolte archeologiche che ne costituiscono il nucleo preminente e fondante, il Museo ospita una biblioteca, un archivio e una sezione dedicata alle collezioni storico-artistiche. 

Il primo museo archeologico nacque ad Adrano nel 1902, per volontà del reverendo Salvatore Petronio Russo, appassionato cultore della storia e dell’archeologia del paese. Pur assai limitato, era costituito da due sezioni, ospitate nella stessa casa del fondatore.
Nella prima, dedicata alla città di Adrano, era possibile ammirare secondo la descrizione che ne fa lo stesso sacerdote “gli utensili di pietra…, i bronzi arcaici, greci, romani, i vasi etruschi, cumani, siculi, greco – siculi, sebbene tutto in piccola collezione”. Nella seconda erano conservate le testimonianze archeologiche fino a quel momento raccolte nel territorio dell’insediamento indigeno del Mendolito, centro le cui rovine proprio in quegli anni cominciavano a svelarsi agli studiosi.
Secondo Petronio Russo, la raccolta doveva avere carattere "scientifico, storico - topografico" e contenere unicamente materiali provenienti dal territorio adranita. 
 
Le collezioni del primo museo archeologico di Adrano
(da G. PATERNO' CASTELLO, Nicosia, Sperlinga, Cerami, Troina, Adernò, Bergamo 1907)
Purtroppo le collezioni raccolte al suo interno, delle quali esiste un'immagine in una pubblicazione del 1907, andarono quasi tutte disperse alla morte del fondatore, anche se alcuni reperti si sono conservati e oggi sono fra i pezzi più pregevoli del Museo.
Nel periodo tra le due guerre mondiali, fu creato ad Adrano un secondo museo nell'aula magna del Regio Ginnasio - Liceo “Giovanni Verga”, ospitato nell'antico Monastero di Santa Lucia. Sfortunatamente anche gli oggetti di questa esposizione andarono parzialmente dispersi nel corso dei bombardamenti aerei della seconda guerra mondiale.

Qualche anno dopo la fine del conflitto, l’idea di creare un museo adranita tornò d'attualità e a farsene promotori furono ancora una volta studiosi e appassionati locali. Le prime sedi furono modestissime: dapprima un piccolo locale nei pressi della palestra comunale, poi parte della casa del custode dei giardini pubblici. Ben presto però anche l’ultima sistemazione diventò inadeguata e nel 1958 l’Amministrazione comunale destinò a sede del Museo il monumentale Castello Normanno.
Fu in questa sede che pochi anni dopo la Soprintendenza archeologica di Siracusa, retta da Luigi Bernabò Brea, prese in carico il patrimonio archeologico fino a quel momento raccolto e costituì ufficialmente l'Antiquarium statale di Adrano. Anima della nuova istituzione divenne Saro Franco, giovane professore di latino e greco, appassionato cultore della storia e dell’archeologia adranita che, nominato dal Ministero della Pubblica Istruzione ispettore onorario per i monumenti, fu incaricato di curare e promuovere il Museo.

Negli anni seguenti, grazie ai lavori di restauro, lo spazio espositivo venne ampliato. Trovarono così migliore collocazione le ormai vaste raccolte provenienti da recuperi occasionali e donazioni e, soprattutto, dagli scavi regolari portati a compimento dalla Soprintendenza non solo nel territorio di Adrano ma anche in altre aree della Sicilia orientale.

http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/museoadrano/


 

 


Hai visitato questo sito? Lascia la tua recensione sul livello di Accessibilità. Grazie.

Nessun commento
Aggiungi il tuo commento
Nome completo
Email
Commento

ACCESSIBILITA' DEL SITO

presente
Possibilità di raggiungere il bene con mezzi pubblici di trasporto: presente

presente
Parcheggi riservati: presente

non presente
Servizio di accoglienza opportunamente qualificato per l'accoglienza di soggetti diversamente abili: non presente

non presente
Mappa tattile del percorso posizionata all'ingresso: non presente

presente
Ingresso privo di ostacoli e opportunamente segnalato: presente

presente
Distribuzione su richiesta di audioguide: presente

presente
Distribuzione supporti cartacei (locandine-brochure-depliant): presente

non presente
Distribuzione supporti cartacei realizzati con disegni a rilievo, testi con caratteri in nero e Braille: non presente

presente
Percorsi Orizzontali Interni-Agevoli e presenza di Rampe: presente

presente
Agevole avvicinamento alla struttura (presenza di rampe, pendenza massimo del 5%): presente

non presente
Esposizione di calchi e modellini dell'area e dei suoi elementi più rilevanti: non presente

presente
Servizi igienici a norma per handicap: presente

non presente
Servizio di ristorazione interno: non presente

Presente
Ampia disponibilità nel reperire informazioni sull'accessibilità del bene in oggetto: Presente

Presente
Ampia disponibilità nel reperire informazioni : Presente

Presente
Ampia disponibilità degli orari di visita: Presente

presente
Possibilità di raggiungere il bene con mezzi pubblici di trasporto: presente

presente
Percorsi verticali-ascensori: presente

non presente
Percorsi verticali-Scale con gradini dagli angoli smussati : non presente

non presente
Servizio di pronto soccorso e assistenza clienti: non presente

non presente
Servizio di ristorazione esterno per celiaci: non presente

Presente
Servizio di ristorazione esterno: Presente

Fondazione Giovanni Amato Onlus socio ENAT



N. Visite: 447075


  • Copyright © 2011-2013. All Rights Reserved.
    Progetto web sviluppato da Wabi Media CT