ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish
Versione normale Versione Ipovedenti

LEGGENDA
leggenda mobilità Mobilità
Esigenze dell'utenza: chiarezza di informazioni, autonomia dei movimenti, minimo sforzo fisico sicurezza e comfort 

leggenda vista
Vista 
Esigenze dell'utenza: chiarezza di informazioni autonomia dei movimenti, minimo sforzo fisico garanzia dell'orientamento, sicurezza e comfort 
leggenda udito
Udito 
Esigenze dell'utenza: chiarezza di informazioni autonomia dei movimenti, minimo sforzo fisico garanzia dell'orientamento, sicurezza e comfort 
leggenda gusto
Gusto 
Esigenze dell'utenza: chiarezza di informazioni sulla composizione dei cibi, disponibilità di cibi specifici, possibilità di personalizzare orari per pasti possibilità di personale medico reperibile, sicurezza e comfort 

verde accessibile Accessibile
giallo accessibile parzialeAccessibile parziale
rosso non accessibileNon accessibile
grigio informazioni mancantiInformazioni mancanti
Parco dell'Etna

Bene Naturalistico 
Sicilia , Catania , Nicolosi

Le nostre valutazioni di accessibilità del bene

mobilità livello duevista livello unoudito livello unoristorazione livello uno




Biglietteria:


Recapiti:
Tel.:+39 095-821111
Fax:+39 095 914738
E-Mail:ufficiostampa@parcoetna.it / parcoetna@pec.it Come Arrivare Pubblico:
- linea ferroviaria Messina - Catania - Siracusa
- Circumetnea: partenza dalla Stazione Borgo- Catania

Come Arrivare Privato:
Autostrade A/18 Messina - Catania ovvero A/29 Palermo -Catania.

- dalla S.S.113 litoranea Palermo - Messina uscita S.Agata Militello attraversando il Parco dei Nebrodi
- dalla S.S 120 Centro Occidentale Sicula attraversando Troina e Cesarò
- dalla S.S. 121 Enna - Catania attraversando Regalbuto.


CAMPO COLLEZIONE BANCA DEL GERMOPLASMA


Il campo collezione della Banca del Germoplasma è stato realizzato per la caratterizzazione e conservazione del patrimonio genetico vegetale etneo. Si estende su una superficie di circa tre ettari adiacente alla sede dell'Ente Parco e ospita specie di interesse naturalistico e agrario (vigneto, frutteto, ginestreto, piante di interesse forestale), ma anche specie aromatiche e officinali presenti nel comprensorio etneo e viene condotto secondo il metodo biologico di produzione codificato dal Reg. CEE 2092/91 e successive modifiche e integrazioni.
Il Sentiero del Germoplasma, lungo 1153 metri, è stato realizzato all'interno del campo collezione con pendenze inferiori al 7% e con uno strato superficiale atto a permettere il transito anche a mezzi di supporto delle attività motorie di persone diversamente abili. Sono stati in particolare installati, con la collaborazione della Stamperia Braille di Catania, apposite targhette esplicative di interpretazione ambientale anche per ipovedenti e non vedenti. E' stato, dunque, realizzato un vero e proprio "Sentiero dei cinque sensi", permettendone così la fruibilità anche a chi ha problemi fisici e ponendolo come possibilità di svago e di recupero del contatto dell'uomo con la natura e della naturale potenzialità all'uso dei sensi.


SENTIERO GURRIDA

Caratteristiche:
Difficoltà: escursione facile
Quota di partenza: 1,5 km
Dislivello: 140 m
Lunghezza 1.500 m.
Tempo di percorrenza: h. 1 circa (oltre i tempi di osservazione della fauna)
Punti di osservazione: 4


Il sentiero "per tutti",  accessibile anche ai disabili, è localizzato nel versante nord-ovest del vulcano in territorio di Randazzo. Vi si accede facilmente dalla strada statale 120 tra Randazzo e Maletto. Allinizio si trova un complesso rurale con una antica cantina, convenzionato con il Parco per i servizi igienici, dove è possibile anche degustare ricotta e pecorino dell'Etna.
Quest' area costituisce un ambiente unico della particolarissima morfologia delle lave e rappresenta un importante spartiacque tra il torrente della Saracena da un lato e il fiume Alcantara dallaltro. Tra questi due corsi dacqua ve nè un terzo, il Flascio, le cui acque alimentano un lago stagionale il "Gurrida" che si dissecca quasi del tutto durante il periodo estivo, ad eccezione di un bacino realizzato a seguito di bonifica.
L' area, interessata da formazioni prative e da vegetazione naturale igrofila, è occupata in parte da vigneti e frutteti. Il vigneto ha caratteristiche peculiari: è infatti lunico esempio di vigneto che per buona parte del periodo invernale risulta completamente sommerso dalle acque di esondazione del fiume Flascio.
Ricchissima e straordinariamente interessante la presenza di uccelli. In autunno arrivano le prime Anatre e le prime Folaghe. Anche i grandi Aironi cenerini ed i più rari Aironi rossi si fermano lungo i canali di drenaggio per catturare i pesci e gli anfibi di cui si nutrono. Ma è dinverno e in primavera che il lago Gurrida si riempie letteralmente di animali: eleganti Pavoncelle pascolano nei prati umidi, Beccaccini, Pivieri, Pettegole, Combattenti, Piovanelli perlustrano lacqua bassa. Mentre stormi di anatre come i Codoni, i Fischioni, le Morette, le Marzaiole, tutte già in livrea nuziale volano da una parte allaltra del pantano alla ricerca di germogli e piante sommerse dall'acqua.

Consigli e attrezzatura:
Vista la presenza di varie specie volatili vi invitiamo a percorrere il sentiero in silenzio, per evitare di disturbare la fauna presente al momento e di osservare la stessa dai capanni. E' indispensabile l'uso di un binocolo e di teleobiettivi per una migliore osservazione delle varie specie.
Non uscire dal sentiero segnalato. Il sentiero attraversa unarea protetta. Non buttare carta ed oggetti, non estirpare o danneggiare piante,hich non raccogliere fiori, non accendere fuochi. Fate in modo che chi visiterà il sentiero dopo di voi non si accorga del vostro passaggio.




Informazioni turistiche
Il parco dell'Etna è stato istituito dall' Assemblea Regionale Siciliana 6 maggio 1981, che varò la Legge n. 98 prevedendo  l'istituzione di 19 riserve e la nascita di 3 parchi naturali: l'Etna, i Nebrodi e le Madoniei. Con tale legge quadro, la regione Sicilia, decise di avviare un'azione organica di tutela del territorio.
L'atto di nascita porta la data del 17 marzo 1987 (G.U.R.S. n. 14 del 4 aprile 1987). Il 14 agosto dello stesso anno venne costituito l'Ente di diritto pubblico per la gestione dell'area protetta, denominato Ente Parco dell'Etna con sede in Nicolosi (CT).


L'area complessiva del Parco è pari a poco più di 59.000 ettari e ricade interamente nella provincia di Catania interessando il territorio di 20 comuni.
Il territorio e suddiviso nelle zone "A", "B", "C" e "D" a cui corrispondono diversi livelli di tutela.        
Zona A: 19.237 Ha
Zona B: 25.391 Ha
Zona C: 4.188 Ha
Zona D: 9.551 Ha
 
Nell'area di riserva integrale (zona "A"), la natura è conservata nella sua integrità; nell'area di riserva generale (zona "B"), si coniuga la tutela con lo sviluppo delle attività economiche tradizionali; nell?area di "protezione a sviluppo controllato" (pre-Parco) costituita dalle zone "C" e "D", che si presenta notevolmente antropizzata, si persegue uno sviluppo economico compatibile con il rispetto del paesaggio e dell?ambiente.
 Diversi sono i sentieri fruibili, uno pensato per tutti, le cui caratteristiche vengono riportate nella scheda seguente
Un modo insolito per scoprire le pendici della montagna, intorno al vulcano, è con i vagoncini della ferrovia Circumetnea, una vecchia locomotiva a vapore che  accoglie i visitatori e li accompagna per un  percorso lungo le pendici del vulcano, attraversando scenari diversi, tra colate laviche storiche, campagna e piccoli centri abitati.



http://www.parcoetna.ct.it/
http://www.parks.it/parco.etna/iti.html#sentieripertutti
http://www.prg.it/parcodelletna/ferrov.html

 

 


Hai visitato questo sito? Lascia la tua recensione sul livello di Accessibilità. Grazie.

Nessun commento
Aggiungi il tuo commento
Nome completo
Email
Commento

ACCESSIBILITA' DEL SITO

Presente
Ampia disponibilità nel reperire informazioni sull'accessibilità del bene in oggetto: Presente

Presente
Ampia disponibilità nel reperire informazioni : Presente

Non Presente
Ampia disponibilità nel reperire informazioni sull'accessibilità del bene in oggetto: Non Presente

Presente
Ampia disponibilità degli orari di visita: Presente

presente
Possibilità di raggiungere il bene con mezzi pubblici di trasporto: presente

presente
Agevole avvicinamento alla struttura (presenza di rampe, pendenza massimo del 5%): presente

non presente
Parcheggi riservati: non presente

presente
Parcheggi riservati: presente

non presente
Mappa tattile del percorso posizionata all'ingresso: non presente

presente
Ingresso privo di ostacoli e opportunamente segnalato: presente

non presente
Servizio di accoglienza opportunamente qualificato per l'accoglienza di soggetti diversamente abili: non presente

non presente
Distribuzione su richiesta di audioguide: non presente

non presente
Distribuzione supporti cartacei (locandine-brochure-depliant): non presente

presente
Servizio di accoglienza opportunamente qualificato per l'accoglienza di soggetti diversamente abili: presente

non presente
Distribuzione supporti cartacei realizzati con disegni a rilievo, testi con caratteri in nero e Braille: non presente

presente
Percorsi Orizzontali Interni-Agevoli e presenza di Rampe: presente

non presente
Esposizione di calchi e modellini dell'area e dei suoi elementi più rilevanti: non presente

non presente
Servizi igienici a norma per handicap: non presente

non presente
Servizio di ristorazione interno: non presente

non presente
Servizio di pronto soccorso e assistenza clienti: non presente

Fondazione Giovanni Amato Onlus socio ENAT



N. Visite: 346351


  • Copyright © 2011-2013. All Rights Reserved.
    Progetto web sviluppato da Wabi Media CT